Pubblicità
10.6 C
Livorno
14.6 C
Roma
PubblicitàAruba Fibra veloce

LIVORNO

PubblicitàYousporty - Scopri la collezione

LIVORNO CULTURA

HomeCopertinaLa giudice di Catania non convalida altri quattro trattenimenti nel cpr di...

La giudice di Catania non convalida altri quattro trattenimenti nel cpr di Pozzallo

PubblicitàAcquario Livorno - Festeggia il tuo compleanno
GAIAITALIA.COM LIVORNO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Dopo che altri due giudici, oltre a lei, hanno deciso di non convalidare i trattenimenti di migranti nel Cpr di Pozzallo, la giudice di Catania Iolanda Apostolico finita nel tritacarne salviniano a causa di una sua partecipazione a una manifestazione pro-migranti di cinque anni fa, mentre nessuno si prende la briga di spiegare come e perché quelle immagini siano a disposizione del ministro delle Infrastrutture, ha invalidato i trattenimenti di altri quattro migranti tunisini nel cpr di Pozzallo, disposti dal questore di Ragusa.

E mentre il main stream continua a parlare di braccio di ferro, noi ci teniamo a scrivere che secondo noi non c’è nessun braccio di ferro: la giudice Apostolico fa il suo mestiere e anche il Governo potrebbe fare il suo ricorrendo alla Corte Costituzionale come si fa in questi casi, invece di usare video e propaganda trasferendo il 2018 all’oggi in un esercizio che scatena tensioni insensate tra poteri dello Stato ad uso elettorale. Apostolico non è infatti sola nella sua valutazione, che è condivisa anche dal giudice Rosario Cupri della stessa procura catanese, avendo egli domenica scorsa negato la convalida dei trattenimenti per altri sei migranti.

La Lega è furiosa, ma anche questa non è una novità. Non è un braccio di ferro, è il maglio del potere che colpisce e non tollera intrusioni e circonda, quotidiani e reti amiche in soccorso, con inquietanti cerchietti rossi ad uso individuazione una giudice che fa la giudice. In barba allo stato di diritto.

 

 

(11 ottobre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



TOSCANA