Pubblicità
30.6 C
Livorno
31.3 C
Roma
PubblicitàAruba Fibra veloce

LIVORNO

PubblicitàYousporty - Scopri la collezione

LIVORNO CULTURA

HomeLivorno Cultura“Come un angelo in tutto questo bordello”: lo spettacolo vincitore della Borsa...

“Come un angelo in tutto questo bordello”: lo spettacolo vincitore della Borsa Teatrale Anna Pancirolli

PubblicitàAcquario Livorno - Festeggia il tuo compleanno
GAIAITALIA.COM LIVORNO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Uno spettacolo su quegli incontri che a volte ci cambiano le giornate e altre volte la vita, sul valore poetico e politico del parlarsi in un mondo che non fa altro che correre, indifferente. Questo è “Come un angelo in tutto questo borello”, l’opera vincitrice della Borsa Teatrale Anna Pancirolli che, venerdì 21 giugno alle 21.15, sarà presentato in forma di studio al Teatro l’Ordigno di Vada (Livorno) per un evento speciale che anticipa la 27/ma edizione di Inequilibrio Festival, la manifestazione dedicata a teatro, danza e performance a cura di Fondazione Armunia in programma dal 27 giugno al 6 luglio tra il Castello Pasquini di Castiglioncello – sede storica dell’iniziativa sul territorio livornese – e una costellazione di spazi che si estenderanno dal borgo medievale di Rosignano Marittimo alla Costa degli Etruschi. Un lavoro ispirato alla poetica del drammaturgo e regista francese di culto Bernard Marie Koltès, firmato dal regista Jacopo Bottani e dall’attore Mattia Galantino, che si sono aggiudicati la 14/ma edizione del riconoscimento per le migliori opere prime di giovani autori assegnato – tra 54 progetti partecipanti e dopo tre selezioni – dall’Associazione Amici di Anna, nata in ricordo Anna Pancirolli, scomparsa il 29 dicembre 2000 all’età di ventiquattro anni dopo aver trovato nel teatro-laboratorio una ragione di resistenza al male che l’aveva colpita (info e ingressi www.armunia.eu).

Bottani e Galantino partono dalle atmosfere del torrenziale monologo di Koltès “La notte poco prima delle foreste”, capolavoro dell’artista che durante la sua breve vita, conclusa nel 1989, portò in teatro questioni come il razzismo, la violenza contro il diverso, l’omosessualità, l’emigrazione, la lotta di classe e la tragedia della solitudine. Nel lavoro di Koltés un uomo si ferma sotto la pioggia e inizia a parlare. È uno straniero, proveniente dalle ex colonie francesi e da lì arrivato in Europa. Racconta la sua storia, i suoi amori, le sue speranze. Non si sente solo straniero, si sente estraneo. Ed estranei iniziamo a sentirci anche noi, donne e uomini dell’Occidente globalizzato, stretti dalle morse di un capitalismo che trasforma i giorni in giornate lavorative, il desiderio in profitto. “Siamo partiti a studiare questo testo – spiegano Bottani e Galantino – chiedendoci come rendere manifesto lo spirito di Koltès. È nato un bizzarro rapporto improvvisativo a due, con uno che racconta e uno che amorevolmente ascolta, bisbiglia soluzioni e guida, come forse fanno gli angeli custodi. Cerchiamo di portare in scena questo: una seduta di improvvisazione, un assaggio di quel monologo folle, di quella fame d’amore, di quel bisogno di tempo che ci è parso così simile a quello che in fondo chiediamo noi, uomini e donne di oggi, presi da mille corse e mille drammi che non ci  permettono mai di fermarci, guardarci negli occhi e dirci finalmente quello che vogliamo dirci”.

La rappresentazione giunge al termine di un periodo di residenza negli spazi di Armunia, che da quest’anno collabora con l’Associazione Amici di Anna mettendo a disposizione degli assegnatari della Borsa una residenza artistica oltre alla possibilità di mettere in scena lo spettacolo nell’ambito di Inequilibrio Festival. Costituita nel 2001, l’Associazione Amici di Anna è il frutto della collaborazione tra coloro che hanno avuto modo di vivere accanto ad Anna Pancirolli e di conoscerla: i suoi familiari, gli amici, insieme al regista Silvio Castiglioni, già direttore artistico del Festival di Sant’Arcangelo. L’obiettivo: aiutare a far diventare realtà i sogni di altri giovani promuovendo quel teatro che Anna aveva scelto quando era entrata in “Anabasi – Laboratorio di ricerca espressiva” organizzato dal Teatro CRT di Milano, un teatro fatto di idee e di visioni. Da qui l’istituzione della Borsa, a cadenza biennale, e del progetto “La Borsa o la vita?”, che si impegna a agevolare il percorso degli spettacoli vincitori con giornate di tenitura presso un riconosciuto teatro milanese.

Inequilibrio Festival è una manifestazione a cura di Fondazione Armunia con la direzione artistica di Angela Fumarola. Col sostegno di Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Rosignano Marittimo.

 

COME UN ANGELO IN TUTTO QUESTO BORDELLO
Progetto vincitore della Borsa Teatrale Anna Pancirolli 2024

regia e adattamento Jacopo Bottani
con Mattia Galantino
col sostegno di Artefici residenze creative
FVG 2022 – Artisti Associati
Info: www.armunia.eu

 

 

 

(14 giugno 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



Livorno
cielo sereno
30.6 ° C
31.7 °
27.9 °
56 %
3.1kmh
5 %
Dom
31 °
Lun
30 °
Mar
29 °
Mer
30 °
Gio
32 °

TOSCANA